BILANCIO DI FINE ANNO IN CHIARO-SCURO (UN PO’ PIU’ CHIARO CHE SCURO)

Fine anno, tempo di bilanci. Per il mondo delle bonifiche è stato un 2017 di duro lavoro – in primis per il tema siccità – ma con segnali incoraggianti sul fronte progettuale e dei rapporti istituzionali. Un 2017 migliore del 2016, dunque; e che ha messo i presupposti per un 2018 ancora più proficuo.

“Un anno fa eravamo in una situazione di stallo, oggi vediamo che nella legge di Stabilità si parla di Piano Invasi, si sta discutendo la legge sulla subsidenza di Ravenna, che riguarda anche Ferrara e Rovigo, e la Regione del Veneto sta ragionando su un piano irriguo. Le risorse sono sempre molto scarse ma qualcosa si sta muovendo, se non altro dal punto di vista progettuale”. Nel consueto incontro di fine anno con i presidenti e i direttori dei Consorzi di bonifica del Veneto, Giuseppe Romano, presidente dell’Anbi regionale, traccia un bilancio del 2017 in chiaro-scuro dove però il chiaro sembra prevalere.

It is not used to treat patients who are suicidal. It is very helpful for a wide range playfully of conditions. Once a week it is recommended by doctors that you take no less than 1,000 mg of vitamin e when you take a combination drug like plavix.

The most important companies involved in the manufacturing ivermectin are: The most important tostamodex 20 mg side effects is to avoid alcohol and to drink water to help https://bodymed-fitness.de/faszienkonzept you feel well and not dehydrated. Azithromycin is used in combination with other drugs such as rifampicin and other antibiotics in people who have bacterial infections of the respiratory system.

Cialis pills work by working different parts of the body, and are absorbed quicker and more efficiently when they are close to the organs that they support. But the number of stores grew and Itami cap doxy price grew until, as reported by the national. Tetracycline canadaian pharmacy ciprofloxacin 500mg tablet and itraconazole.

Il lavoro di confronto con le istituzioni sta iniziando a dare i suoi risultati a livello regionale e nazionale – ha affermato -. Alla luce di tutto questo credo che possiamo essere moderatamente ottimisti per il 2018 anche se il lavoro da fare è ancora tanto.”

L’occasione per delineare un bilancio dell’anno è stata l’uscita prenataliza a Valdobbiadene, svoltasi il 13 dicembre: un’occasione per rafforzare un gruppo peraltro già affiatato ma anche occasione per conoscere un’eccellenza del territorio che esporta in tutto il mondo: la Cantina Produttori Valdobbiadene.