L’Assemblea di foce del Po è stata convocata per mercoledì 15, alle 14.30 al museo della Bonifica a Ca’ Vendramin. «L’incontro – spiegano i componenti la segreteria tecnica del Contratto di foce, Giancarlo Mantovani e Laura Mosca – è destinato a tutte le istituzioni, gli enti, le associazioni e i soggetti pubblici e privati portatori d’interesse in tema di risorse idriche presenti nei territori compresi fra i tratti terminali dei fiumi Brenta, Adige, Po di Levante, Po e il mare Adriatico. Tale evento consentirà ai partecipanti di condividere una serie di tappe fondamentali del programma di lavoro comune».

Le tappe individuate dalla segreteria tecnica sono il quadro delle conoscenze nello specifico di problematiche e potenzialità così come percepite e vissute dagli attori territoriali ri- spetto a una serie di tematiche proposte nell’ambito  delle attività svolte con i tavoli tematici, vale a dire acqua e agricoltura; acqua e pesca nelle aree interne, vallive, lagunari e marino- costiere; ambiente, paesaggio, turismo e cultura; il rischio e la sicurezza idraulica nel Delta; la selezione da parte della Regione e del ministero per lo Sviluppo economico dell’area interessata dal Contratto di foce per la sperimentazione della strategia nazionale aree interne; la volontà di proseguire a lavorare insieme, per la costruzione di una strategia condivisa di sviluppo locale, basata sulla gestione integrata e la valorizzazione delle risorse territoriali esistenti a partire dall’acqua e dalle problematiche connesse.

Infine, ci sarà la presentazione del Protocollo d’intesa per la firma di tutti i soggetti che credono in questa iniziativa della dirigenza del Consorzio di bonifica Delta del Po. Per informazioni: tel. 0426/349711 oppure contrattodifoce@bonificadeltadelpo.it.