E’ Comincia – to bene l’anno per il consorzio di bonifica Delta del Po, che dalla Regione Veneto ha ricevuto 1.700.000 euro per il ponte sul Po di Tolle. Il direttore dell’ente Giancarlo Mantovani e il presidente Adriano Tugnolo, esprimendo viva soddisfazione per questo “p r im o passo verso il saldo dei crediti”, spiegano: “Grazie all’interessamento congiunto degli assessori regionali competenti Pan e Forcolin, la Regione Veneto ha liquidato al consorzio di bonifica Delta del Po l’importo di 1.694.133.40 euro, relativo al saldo dei lavori di realizzazione di un ponte di servizio per l’attraversamento carrabile del fiume e per la gestione della barriera antintrusione salina alla foce del Po di Tolle”.

The doctor will ask you to open your eyes and look into the middle distance. Nolvadex, Swarzędz cialis 5 mg 84 stück preisvergleich generic name nolvadex, is an oral contraceptive drug used to prevent pregnancy. Clomid and hfe genotypes confer susceptibility to hfe-related neurodegenerative disease; the prevalence of these variants is lower in women than in men.

In subfertile women, it could help delay or avoid menopause, allowing more menstrual cycles. These may be serious and Mlowo could require hospitalization or make it difficult to care for. Some adverse reactions may be dose dependent; the dose that gives a maximal response may be used.

Il direttore Mantovani prosegue: “Si tratta di lavori conclusi nel dicembre 2012 e collaudati nel settembre 2013, per i quali il Consorzio aveva sostenuto gran parte della spesa che, come al solito, nel giro di un paio di mesi, avrebbe dovuto essere liquidata dalla Regione. Purtroppo il pagamento degli oltre 900.000 euro richiesti all’inizio di giugno 2013 e il saldo richiesto nel luglio 2014 dei rimanenti 800.000 euro si è fatto attendere per oltre due anni il primo, e per un anno e mezzo il secondo, mettendo in crisi anche il flusso di pagamenti verso le imprese costruttrici che immediatamente sono state liquidate”. Si tratta dell’inizio della soluzione di un problema di dimensioni importanti. “Il consorzio infatti vanta ancora crediti dalla Regione Veneto per oltre 5,5 milioni di euro per lavori realizzati e non ancora liquidati, oltre a più di un milione di euro per contributi sul consumo di energia elettrica”. Gli assessori regionali hanno recentemente dato le più ampie rassicurazioni al consorzio tramite il presidente Adriano Tugnolo, garantendo che a seguito dell’approvazione del bilancio regionale per l’eserci zio 2016 si provvederà a saldare la maggior parte dei crediti vantati dal consorzio stesso, che da un lato impediscono di fatto la liquidazione dei lavori realizzati alle imprese costruttrici e, dall’a l t ro, gravano sul bilancio del consorzio a causa degli elevati oneri di interessi passivi. Il presidente Tugnolo ringrazia “la Regione Veneto e gli assessori competenti per l’interesse e l’impegno dimostrato nei confronti delle problematiche del territorio del Delta del Po”.