Si celebra domenica 2 febbraio 2020 la Giornata Mondiale delle Zone Umide, in occasione dell’anniversario dell’adozione della Convenzione sulle zone umide di importanza internazionale, firmata a Ramser, in Iran, il 2 febbraio 1971.

Nel corso di questa giornata i consorzi di bonifica del Veneto Acque Risorgive e Adige Euganeo hanno predisposto, in collaborazione alcune associazioni dei rispettivi territori, delle visite guidate in alcune oasi di grande pregio paesaggistico e ambientale.

 

Il consorzio di Bonifica Acque Risorgive (sede a Venezia-Mestre) ha organizzato visite in tre aree SIC, Siti di importanza Comunitaria: l’oasi Lycaena di Salzano, l’oasi di via Ongari a Noale e le cave di Gaggio Nord a Marcon. Le visite saranno guidate dai volontari che gestiscono le oasi, rispettivamente Napea, WWF e Lipu

Per informazioni maggiori si invita a contattare i gestori delle oasi:

  1. Napea per le cave Villetta di Salzano, Tel: 345-3421353, www.napea.ve.it, E-mail:

napeaoasi@gmail.com;

  1. Wwf Venezia per le cave di Noale, Tel: 328-8574049, www.oasicavedinoale.it, E-mail:

cavedinoale@wwf.it

  1. Lipu di Venezia per le cave di Gaggio Nord, Tel: 339-2378105 – Moreno Chillon o 349-6429385 Luca

Mamprin, www.lipuvenezia.org, E-mail: oasi.cavedigaggio@lipu.it

 

Il consorzio di Bonifica Adige Euganeo e il Gal Patavino hanno organizzato la visita “Monselice. Le aree umide e il filtro della natura” che permetterà agli interessati di conoscere un luogo poco conosciuto, ma caratteristico di un’area dove la bonifica ha un ruolo importantissimo. La visita riguarda un’area umida di 6 ettari, realizzata nel 2002 dal Consorzio di Bonifica Adige Euganeo. Ricca di specie vegetali tipiche delle zone umide, l’oasi attira uccelli acquatici e molti animali selvatici che potremo incontrare nel percorso. Un esempio di come le opere dell’uomo possono creare luoghi dove la natura fa da filtro, depurando l’ambiente e restituendo ossigeno e habitat per la vita di flora e fauna.

L’appuntamento è previsto, domenica 2 febbraio, per le ore 10:00, presso il Depuratore di Monselice, via del Borgo – Monselice (PD). La visita, una passeggiata di 1 km circa durerà 2 ore – consigliate scarpe da trekking e abbigliamento adatto alla stagione impermeabile. In caso di maltempo l’escursione sarà annullata. Prenotazione obbligatoria www.galpatavino.it/calendario – visitgal.collieuganei.it –  visit@galpatavino.it  – 347 6238422 (Alice)

 

Sempre nella cornice della giornata mondiale delle zone umide, però domenica 9 febbraio, è prevista la visita all’area di fitodepurazione di Ca’ di Mezzo a Codevigo (prov. Padova). La visita guidata è organizzata da Legambiente Circolo della Saccisica “Arca di Noé”, dal Centro di educazione ambientale della Saccisica “Paola Borella”, dalla seziona padovana di Lipu e dal Consorzio di Bonifica Adige Euganeo.

La giornata si articola in due momenti. La mattina, dalle ore 10:30 alle 12:30 si terrà il convegno “Aree umide: oasi e biodiversità. Fra presente e futuro, un punto di vista ornitologico”; relatore principale sarà il prof. Matteo Griggio del Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova. Seguirà, nel pomeriggio, dalle 14:30 la visita guidata all’oasi. Info su www.legambientepiove.it circolo@legambientepiove.it